Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti. Film in lingua originale con sottotitoli in italiano. 

IL RITORNO 2

24 giugno 21:00

 

Bulgaria (2021), 107’

Genere: Romantico, Commedia 

Regia: Niki Iliev

Con: Alexander Kadiev, Niki Iliev, Bashar Rahal, Orlin Pavlov, Boyko Krastanov, Evelin Kostova, Raina Karayaneva, Dilyana Popova, Chloe Rahal

Ospiti: Bashar Rahal, Orlin Pavlov, Raina Karayaneva, Dilyana Popova, Nikolai Mutafciev

 

Dopo le avventure de Il ritorno in cui i tre protagonisti tornano dall’estero, si scontrano con il loro passato, ma si ritrovano per salvare la casa di uno dei loro amici d'infanzia dalla demolizione, i nostri eroi si riuniscono di nuovo, questa volta al mare, per aiutare Branimir (Bashar Rahal). Il loro obiettivo è quello di preservare la spiaggia e il ristorante di Branimir dalla cementificazione, in modo che possa rimanere intatta e diventare il loro luogo di ritrovo per ogni estate che verrà. 
Per raggiungere il loro obiettivo, Deyan (Boyko Krastanov), Viktor (Orlin Pavlov), Alex (Niki Iliev) e Branimir devono partecipare al completamento del primo lungometraggio di Acho (Sasho Kadiev), di cui è anche protagonista, sceneggiatore e produttore. Un film, le cui riprese sono state sospese per mancanza di mezzi: l’unico modo per portarlo a termine sembra sia proprio l’aiuto dei nostri eroi. Solo se il film avrà successo potranno riavere la loro spiaggia e il ristorante.

ilritorno2_reunioncast.jpg
echo_sochecosahaifatto_stanislava_ivy.jpeg

SO CHE COSA HAI FATTO

25 giugno 18:00

 

Bulgaria, ottobre 2019

Thriller, 18 minuti | 12+

Regia e sceneggiatura di Stanislava Ivy

Interpreti: Michael McKel, Claudia Grace McKel, Arseniya Ivanova, Militsa Gladnishka, Vladimir Zombori, Lorina Kamburova, Leart Dokle, Ivan Paskov

Musiche di Mario Grigorov

Riprese di Tomislav Mikhailov-Chocho

 

Un giornalista britannico è sulle tracce di una storia sull'ingresso della mafia italiana nell'Europa dell'Est, quando incomincia a ricevere delle strane telefonate e messaggi che dicevano: "so che cosa hai fatto".

ECO

25 giugno 18:20

 

Bulgaria marzo 2021

Thriller, 8 minuti | 12+

Regia di Stanislava Ivy

Sceneggiatura di Stanislava Ivy e Tomislav Mihaylov-Chocho

Interpreti: Ivan Burnev, Nelly Monedzhikova, Atanas Atanasov, Hristo Petkov, Yana Kuzova

Musiche di Maxim Eshkenazi

Riprese di Tomislav Mikhaylov-Chocho

 

 

Il film racconta la storia di Alex, un giornalista che durante la pandemia globale è costretto come molti a comunicare in maniera virtuale con il mondo dal suo appartamento.

OspiteStanislava Ivy

 

L'EREDITA' DI BORIS CHRISTOFF

 

25 giugno 18:30

47 minuti, Bulgaria
Documentario
Regia di Boris Slavcev
Boris Christoff è tra i cantanti lirici più famosi e di successo mondiale del secolo scorso. Il film rivela un vasto numero di foto dall’archivio privato del cantante mai mostrate finora. Ripercorriamo insieme alla sua vita e l’Accademia per cantanti lirici bulgari, che lui fondò a Roma.

Screenshot 2022-05-15 at 23.29.53.png
petyaofmypetya.jpg

PETYA OF MY PETYA

25 giugno 19:30

Regia di Alexander Kossev
Durata: 1.34′, Dramma, Bulgaria 2020

Produttore Nikolay Urumov
Sceneggiatore Neli Dimitrova e Valentina Angelova

 


Interpreti: Yulian Vergov, Albena Pavlova, Аlisa Anastasova, Aleksandra Kostova, Alena Vergova

Ospiti: Nikolay Urumov, Albena Pavlova e Alena Vergova

 

 

1979. Amareggiata per un atto di ingiustizia a scuola Petya, 17 anni, poetessa di talento, si suicida. La storia si ripete 40 anni dopo, quando una giovane ragazza sempre di nome Petya sta vivendo lo stesso dramma. L’epoca è diversa e non si parla della stessa ragazza: eppure le menti, i pregiudizi e il sistema contro il quale le due Petya combattono, non sono cambiati molto.

La sceneggiatura è tratta dal libro di Petya Dubarova, straordinaria e giovanissima poetessa bulgara. Un film-confessione che gioca su questo ponte fra passato (la vita di Petya Monova) e presente (la vicenda di Petya Dubarova), sul racconto di due ragazze molto differenti fra loro: la prima saggia e mistica, la seconda audace e moderna. E nello svelare la storia della Petya degli anni ’70, si rivela l’anima della Petya di oggi. Ma in questo viaggio affiorano alcune domande importanti: come si può crescere rimanendo sé stessi senza trasformarsi in adulti noiosi? Come si possono superare le delusioni d’amore proprie dell’età? E ancora: nella vita, alla fine, ci si deve arrendere o portare avanti le proprie battaglie fino in fondo, costi quel che costi? La Petya contemporanea ha bisogno di trovare le sue risposte tra la vita e la morte: sceglierà la vita o seguirà il destino della sua poetessa prediletta Petya Dubarova?

LA FUGA

25 giugno 21:15

Regia di Victor Bozhinov Thriller, 2021 Bulgaria


Sceneggiatura di Deliana Maneva
Cameraman: Anton Bakarski
Musiche di Peter Dundakov con la partecipazione speciale di Lisa Gerard

 

Interpreti: Alexander Kenderov, Diana Dimitrova, Hristo Petkov, Snezhana Makaveeva, Ivan Sadov, Benoit Mareshal, Dimitar Sulev e Ventsislav Sariev

 

Prodotto da Galina Toneva e Kiril Kirilov, GALA FILM.

Ospiti: Galina Toneva, Kiril Kirilov, Deliana Maneva, Anton Bakarski, Alexander Kenderov e Snezhana Makaveeva


Un gruppo di amici si è trasferito in un villaggio abbandonato sui monti Rodopi. Fumano erba, ascoltano musica e praticano l’agricoltura biologica finanziata da un programma dell’UE per il ripopolamento dei villaggi abbandonati. Ad un certo punto, un giovane sconosciuto si unisce al loro gruppo: si tratta di Dany, che non solo è fuggito da un centro di riabilitazione per tossicodipendenti, ma sa anche più di quanto dovrebbe. Inizia quindi la caccia al fuggitivo, che sfocia in uno spietato conflitto che minaccia di portare all’annientamento totale.
La fuga è un thriller emozionante, girato nel villaggio rodopiano di Chamla,
il luogo abitato più elevato della Bulgaria a 1650 metri sul livello del mare. La sceneggiatura, di Deliana Maneva (Missione Londra), racconta il confronto fra due gruppi di giovani radicalmente contrapposti.

Lafuga_Biagstvo.jpg
La scuola Kabaivanska - 3.jpg

LA SCUOLA KABAIVANSKA

26 giugno 18:30

Regia di Nayo Titzin

Durata: 55′, Bulgaria 2022

Ospiti: Raina Kabaivanska, dott. Georgi Tekev e dott. Peter Barbalov

Un film dedicato a Raina Kabaivanska: sui personaggi che sa e ha saputo interpretare, sugli artisti che con magistrale perizia riesce a formare, ma anche sul mondo della lirica del passato e del presente e sui sogni protesi al futuro.Il regista Nayo Titzin, assieme allo sceneggiatore Peter Barbalov, ci raccontano questa grande interprete lirica, insegnante, filantropa in occasione del 20esimo anniversario della sua Master class presso la Nuova Università Bulgara.Il film è una narrazione in prima persona della grande diva con il supporto delle testimonianze dei suoi allievi, molti dei quali oggi cantanti di fama mondiale: Andrea Carè, Veronica Simeoni, Vittoria Yeo, Maria Agresta,Maria Radoeva; ma anche dei più giovani, debuttanti, come Aleksаndrina Mihailova e Giuseppe Infantino. Il passato e il futuro, quindi, si alternano aun ritmo vorticoso. Le interpretazioni dai palcoscenici dell’Arena di Verona,del Teatro Real di Madrid, della Wiener Staatsoper, del Teatro Romano di Plovdiv, del Teatro dell’Opera di Sofia, del Palazzo Nazionale della Culturae tanti altri incantano per la loro perfezione estetica e musicale. In mezzo i preziosi momenti della didattica. L’atmosfera è immancabilmente la stessa, un’atmosfera di condivisione, compenetrazione ed amore: tra artista e pubblico, tra insegnante e allievi.Negli accordi finali di Nessun dorma ritroviamo quella speranza, quella saggezza e quella bellezza che rendono il mondo più umano e nobile. E che Raina Kabaivanska incarna in modo mirabile.



 

LE DONNE PIANGONO DAVVERO

26 giugno 19:15

Regia di Mina Mileva e Vesela Kazakova Durata: 1.07′, Dramma
Sceneggiatura di Bilyana Kazakova, Mina Mileva e Vesela Kazakova

 

Interpreti: Maria Bakalova, Ralitsa Stoyanova, Katya Kazakova, Biliana Kazakova, Vessela Kazakova, Yosif Sarchadjiev, Rositsa Gevrenova, Diana Spasova, Dobriela Popova
Produtto da Mina Mileva, Vesela Kazakova, Christoph Brunsche

 

Co-prodotto da Olivier Per (Arte France Cinema)


Produzione Aktivist 38, Ici et La production

Ospiti: Mina Mileva, Vesela Kazakova, Ralitsa Stoyanova


Una mamma cicogna precipita colpita da un’arma da fuoco; una giovane donna affetta da depressione post parto prova a buttarsi dal balcone; una ragazza portatrice di HIV porta lo stigma crudele della malattia; una madre tenta di trovare un magia nel calendario lunare. Vicende al femminile in una famiglia composta prevalentemente da donne, con una sola figura maschile, il padre padrone che campeggia a capotavola. Il contesto è quello di una Sofia in subbuglio per il dibattito sulla Convenzione di Istanbul. Fra traumi infantili e giudizi sociali, le componenti di questa famiglia dovranno rifarsi a una reciproca solidarietà per capire chi sono e cosa vogliono. La protagonista è interpretata da una magistrale Maria Bakalova, attrice divenuta celebre dopo la nomination all’Oscar per il seguito di Borat.

ledonnepiangonodavvero_registe_edited.jpg
oleandrogiallo3.jpeg

OLEANDRO GIALLO

26 giugno 21:15

Regia di Lachezar Avramov

Durata: 1.30′, Commedia 2022 Bulgaria

Interpreti: Kitodar Todorov, Marian Valev, Stefani Ivaylo, Luca Gabo 

Sceneggiatura di Dimitar Stoyanovich, Lachezar Avramov

Prodotto da Nikolai Mutafchiev

Ospiti: Marian Valev, Luca Gabo, Dimitar Stoyanovich e Nikolai Mutafchiev

Oleandro giallo è una black commedy a tema politico che tira le orecchie
con bruciante ironia sia alla Bulgaria che all’Italia. Uno scandaloso ex premier italiano arriva in Bulgaria per sostenere la candidatura di un politico locale a una posizione di rilievo al Parlamento europeo. Il padrone di casa e la moglie molto più giovane invitano l’ospite nella loro villa di montagna, dove - dopo una notte burrascosa con avventure piccanti, corredata da un cadavere imbarazzante e da altre circostanze compromettenti - il candidato alla grande politica internazionale mostra, come prevedibile, di essere interessato solo alla sua carriera. “Una storia di tradimento, avidità, con tanto di omicidio e amore impossibile, sullo sfondo dell’assurda situazione politica in Bulgaria”.

colonnesonore.net.png